(IN) Netweek

MILANO

Screening gratuiti contro i tumori Potenziamento linea Parabiago-Rho ilgovernatorerisponde@netweek.it

Share

Buongiorno governatore, ogni giorno purtroppo a molte persone viene diagnosticato un tumore. Con le possibilità di screening preventivi la percentuale di persone che possono essere salvate e curate nei tempi utili sale enormemente e da qui l'enorme importanza per le campagne di controllo per diverse fasce d'età e per i tumori più diffusi. Credo sarebbe quindi molto utile un'efficace terapia di screening rivolta alle diverse fasce d'età. Vorrei sapere a tale proposito quali campagne di screening oncologico prevedete di effettuare in corso d'anno e per quali fasce d'età.

Luca - Lecco

Gentile Luca, Regione Lombardia, in coerenza con le indicazioni scientifiche nazionali e internazionali, propone offerte di prevenzione in campo oncologico per le quali sono presenti validazioni di efficacia. Le spiego quali. Per la prevenzione del tumore della mammella: offerta gratuita e con chiamata attiva biennale (tramite lettera inviata al domicilio) alle donne di età compresa tra 50 e 69 anni con invito a eseguire una mammografia. La mammografia viene letta da due radiologi e segue, ove necessario, l'eventuale percorso di approfondimento: ecografia e biopsia. Ogni anno in Lombardia sono invitate circa 550.000 donne e indicativamente 330.000 aderiscono all'offerta di screening. Per quanto riguarda, invece, la prevenzione del tumore del colon retto: offerta gratuita e con chiamata attiva biennale (tramite lettera inviata al domicilio) agli uomini e alle donne di età compresa tra 50 e 69 anni con invito a eseguire un esame di ricerca del sangue occulto delle feci e a effettuare l'eventuale percorso di approfondimento (colonscopia) se necessario. Ogni anno in Lombardia sono invitati circa 1.000.000 di residenti e indicativamente 500.000 aderiscono all'offerta di screening. Per ciò che concerne la prevenzione del tumore della cervice uterina: l'offerta è per le donne di età compresa tra 25 e 64 anni e riguarda la possibilità di eseguire un pap test gratuito ogni 3 anni con eventuale percorso di approfondimento (colposcopia). In merito a questo percorso segnalo che è in corso una revisione dell'offerta, con l'obiettivo di introdurre in Lombardia - come test di screening - il test diagnostico HPVdna test al posto del pap test. Come vede, caro Luca, anche in questo campo la sanità della nostra Regione è assolutamente vicina al cittadino.

Gentile presidente Maroni, sono pendolare e viaggio sui treni della linea S5 Varese-Treviglio dalla stazione di Parabiago fino a Milano Repubblica. Le chiedo se ci sono aggiornamenti in merito al progetto di potenziamento della linea, con particolare riferimento al quadruplicamento dei binari da Parabiago a Rho: l'ente Regione Lombardia intende investire in quest'opera? Se sì, con quali tempistiche.

Elena - Nerviano

Gentile Elena, sono assolutamente consapevole delle necessità dei pendolari della tratta Parabiago-Milano di cui, oltre alla sua lettera, arrivano continue segnalazioni agli uffici regionali. Il progetto del quadruplicamento, in tutte le fasi dell'iter tormentato, non è mai stato accantonato da Regione Lombardia che lo ha sempre sostenuto, consapevole di dover dare una risposta efficace alla domanda di trasporto espressa dall'ambito territoriale interessato. Le tempistiche dell'iter approvativo del progetto e le risorse per la sua realizzazione sono determinate a livello nazionale. Da parte di Regione Lombardia è confermato l'impegno a proseguire in tutte le attività che possano favorire la rapida approvazione e realizzazione del progetto.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Cantu'"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 25 Febbraio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.